Gli insegnamenti

PRIMO ANNO

Antropologia cristiana cristiana I (25 crediti)
Sviluppo umano ed elementi di psicologia generale (25 crediti)
Elementi di psicologia della personalità (30 crediti)
Elementi di anatomia e fisiologia del sistema nervoso (15 crediti)
La comunicazione interpersonale e le metodologie di ascolto (25 crediti)
La consulenza pastorale: teoria e tecnica I (30 crediti)
Questioni di Teologia Spirituale (15 crediti)
Etica e deontologia professionale (10 crediti)
Dinamiche psicologiche della vocazione e counseling vocazionale (15 crediti)

Percorso di gruppo: 10 crediti.

SECONDO ANNO

Antropologia cristiana II (20 crediti)
Questioni di Teologia Pastorale (15 crediti)
Bioetica Cristiana per il Counseling
La consulenza Pastorale: teoria e tecnica II (30 crediti)
Questioni di sociologia (15 crediti)
Questioni di Psicologia della Religione (15 crediti)
Elementi di Psicologia della Salute (20 crediti)
Elementi di dinamica di gruppo e animazione pastorale (20 crediti)
Le abilità di counseling nell’accompagnamento spirituale (15 crediti)
Counseling clinico e di comunità (20 crediti)

Percorso di gruppo: 10  crediti

TERZO ANNO

Questioni di Psicobiologia (20 crediti)
Crisi esistenziali ed elementi di psichiatria (30 crediti)
Fenomenologia e gestione delle crisi nel ciclo di vita (20 crediti)
Counseling e disturbi della personalità (25 crediti)


Elementi di sessuologia per il counseling (25 crediti)
Elementi di metodologia della ricerca valutativa e di analisi della qualità (10 crediti)

Problematiche del vissuto nella vita religiosa e sacerdotale (20 crediti)
Counseling per la famiglia (20 crediti)
Elementi di educazione degli adulti (20 crediti)

Percorso di gruppo: 10  crediti

  [/su_spoiler]

* 1 credito =  45’ (ora accademica)

 

 Manuali di base

Download Manuali di Base – Primo anno Download Manuali di Base – Secondo anno Download Manuali di Base – Terzo anno

 

Aggiornato a Gennaio 2016

 

NOTA

I manuali di base sono obbligatori e costituiscono il riferimento per le lezioni frontali e per il colloquio di esame; non possono essere più di due; il docente può liberamente suggerire altre letture integrative, che non saranno però oggetto del colloquio.